Pages Menu

Pulizia linee idriche riuniti A-dec. Nessun rischio per il paziente!

Pulizia linee idriche riuniti A-dec. Nessun rischio per il paziente!

Pubblicato da il 16 Giu 2015 in L'ambiente di sterilizzazione | 0 commenti

Ho scritto questo post per rispondere alla domanda di Monica su Legionellosi nello studio odontoiatrico: nuove linee guida:

“Buongiorno dott.ssa non trovo scritto sulle indicazioni del’ICX da lei raccomandato, se ci sono problemi qualora il paziente lo deglutisca. saluti Monica”

Posso tranquillamente dire che ICX non è pericoloso per i pazienti e gli operatori, né per il riunito.

Ma che cos’è ICX?

ICX è un prodotto raccomandato da A-dec per prevenire la contaminazione microbica del circuito idrico nel riunito odontoiatrico A-dec. Si tratta di pastiglie effervescenti da sciogliere nell’acqua del serbatoio ausiliario in base alle indicazioni fornite dal produttore.

Le informazioni relative alla “sicurezza” di ICX (n° registrazione EPA 79662-1) si trovano nella scheda di sicurezza e nel documento tecnico forniti da A-dec1,2,3.

ICX non è pericoloso per i pazienti e gli operatori, considerando:

A.  che la concentrazione degli ingredienti (percarbonato di sodio, nitrato di argento e tensioattivi cationici) nella soluzione è molto bassa

B.  i dati degli effetti tossicologici sia per ingestione, inalazione e contatto cutaneo (in base alla sezione 11 della scheda di sicurezza USA v 16/04/2015)

C.  che non dà sensibilizzazione cutanea

D.  non contiene prodotti carcinogenici

E.  non si ritiene che causi mutazioni delle cellule riproduttive o abbia tossicità per la riproduzione… quindi non rientrerebbe nella black list  dei disinfettanti per le ASO in maternità.

Una precisazione per il punto B: un ratto, un modello sperimentale riconosciuto simile all’uomo, per avere la tossicità acuta da ICX dovrebbe ingerire o avere assorbimento cutaneo maggiore di 5 g ICX per kg del suo peso.

Due considerazioni:

  • La clorexidina ha una tossicità acuta più alta (circa 1,3-1,9 g/kg), eppure non ci poniamo il problema se un paziente la ingerisce.
  • Consideriamo un bambino di 15 kg, per avere tossicità acuta dovrebbe ingerire 75 gr di ICX, che sarebbero contenuti in 750 litri di acqua del riunito o in 100 compresse di ICX (da 0,7L). Evenienza improbabile, ma per precauzione teniamo la scatola lontano dai bambini!

Un punto importante: è una buona precauzione che operatori e pazienti indossino sempre protezioni per gli occhi, poiché la soluzione di ICX ha il pH nell’intervallo 5,2-6,2 e solo l’utilizzo costante permetterebbe di contenere la carica batterica  a livelli minimi (≤10 CFU/ml) 4. Durante l’attività odontoiatrica è frequente il rischio di schizzi negli occhi e la possibile irritazione oculare o contaminazione microbica, da prevenire con l’utilizzo di occhiali o schermi certificati EN166.

Ricordiamoci di seguire le indicazioni del fabbricante durante la preparazione della soluzione di ICX e di usare tutti i D.P.I. idonei.

Da sottolineare inoltre:

  • È in assoluto il sistema più pratico perché è sufficiente immettere una pastiglia nel serbatoio dell’acqua prima di riempirlo: non occorre dosare, miscelare o sporcarsi.
  • È uno dei sistemi più economici.

 

Continua a seguire il blog Dental Trey per altri interessanti approfondimenti!

 Iscriviti al blog

Referenze
    1. Scheda di sicurezza ICX
    2. Pagina A-dec ICX
    3. Manuale d’uso ICX
    4. McDowell JW et al. A simulated-use evaluation of a strategy for preventing biofilm formation in dental unit waterline. JADA 2004, 135, 799-805
Livia Barenghi Laureata in Scienze Biologiche e specializzata in Biochimica e Chimica Clinica. La sua attività scientifica più recente riguarda ricerche su cellule staminali e procedure di sterilizzazione di dispositivi complessi ad esse destinate. Attualmente svolge la sua attività principale in campo odontoiatrico con particolare interesse al processo di ricondizionamento dei dispositivi medici riutilizzabili, procedure e prodotti di disinfezione per superfici ad alto contatto clinico e per il circuito idrico del riunito. Svolge attività didattica destinata al personale odontoiatrico. ORCID ID  0000000174935798

Pubblica una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

Questo blog è destinato esclusivamente a operatori professionali e riporta dati, prodotti e beni sensibili per la salute e la sicurezza del paziente.

Pertanto, per visitare il sito, dichiaro di essere un operatore sanitario.