Pages Menu

Riparare o sostituire gli strumenti odontoiatrici?

Riparare o sostituire gli strumenti odontoiatrici?

Pubblicato da il 23 Ott 2015 in Manutenzione delle attrezzature | 4 commenti

È sempre possibile o conveniente mandare in riparazione strumenti/piccole attrezzature danneggiati, rotti o malfunzionanti?

Per la mia esperienza non sempre lo è, per questo prima di inviare un articolo in riparazione vi consiglio di valutare i fattori che ho evidenziato in questo vademecum:

Vademecum riparazioni

Se le mie indicazioni sono state utili, iscrivetevi al blog! Vi darò altri suggerimenti e risponderò con piacere alle vostre domande!

Iscriviti al blog

Fabio Baldassari Lavora all’Ufficio Riparazioni di Dental Trey dal 1986. Per i collaboratori Dental Trey è Fabiolino (per distinguerlo da un Fabio più grande!). La sua grande esperienza e disponibilità l’ha reso un punto di riferimento per l’azienda.

4 Commenti

  1. Salve.
    Scusatemi se pubblico qui una risposta quando invece vorrei soltanto un’informazione.
    Ho acquistato qualche anno fa un caschetto Zeiss, mi è caduto dalle mani e si è staccato uno dei due occhialini: si è rotta la plastica di collegamento con il resto dell’apparecchio, la lente e il tubolare sono rimasti integri. Desideravo chiedere se fosse riparabile e a chi inviare l’apparecchio per la riparazione. Grazie anticipatamente per la eventuale risposta al mio quesito.
    S. Sciascia

    • Gentile Dr. Sciascia,
      grazie della sua domanda, purtroppo nel suo caso il sistema prismatico non è riparabile. Ci sono 2 possibili soluzioni:
      Acquisto del sistema prismatico nuovo (il binocolo)
      Invio in assistenza Zeiss del sistema prismatico danneggiato per ottenerne la “sostituzione contro reso” con uno rigenerato (spesa indicativa di circa 1.000,00 euro e tempistica di 2/3 mesi).

  2. Buongiorno Fabio,
    viste alcune offerte di riparazioni (es.per manipoli) che arrivano in studio, che sono veramente stracciate, …. qualche dubbio, sorge.
    Per favore, mi chiarisce quali sono i RISCHI & PERICOLI a seguito di riparazioni fatte da tecnici non autorizzati dal produttore e con pezzi di ricambio non originali. Quali garanzie potremmo avere che le “prestazioni” dello strumento non siano “modificate”? Credo, nessuna. Inoltre, in questo caso, non decadrebbe completamente la responsabilità del produttore in caso di incidenti al paziente o al personale? Saluti

    • Gentile Livia,
      ​grazie per le sue considerazioni: ​è proprio così! Le riparazioni a prezzi stracciati vengono effettuate con ricambi non originali (i ricambi originali hanno indiscutibili prezzi di listino). Tecnici non autorizzati e ricambi non originali fanno automaticamente decadere le garanzie e, cosa più importante, le certificazioni relative: il produttore non è più responsabile per danni al paziente o al personale causati da conseguenti prestazioni dello strumento non conformi.

Pubblica una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

Questo blog è destinato esclusivamente a operatori professionali e riporta dati, prodotti e beni sensibili per la salute e la sicurezza del paziente.

Pertanto, per visitare il sito, dichiaro di essere un operatore sanitario.